Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

Archivio Nazionale Cinema d'Impresa (ANCI)

 
 

Archivio Nazionale Cinema d'Impresa (ANCI)

 

 

L’Archivio Nazionale Cinema d'Impresa fu istituito nel 2005 ad Ivrea, in seguito ad una convenzione tra il Centro Sperimentale di Cinematografia, la Regione Piemonte, il Comune di Ivrea e Telecom Italia Spa, con lo scopo di conservare e diffondere i documenti visivi realizzati in ambito d'impresa. L'Archivio, che ha sede nell'ex asilo infantile progettato da Mario Ridolfi per il villaggio degli operai della Olivetti,conserva circa 50.000 rulli di film commissionati e realizzati a partire dai primi anni del Novecento da imprese come Borsalino, Breda, Edison, Eni, Innocenti, Montecatini, Fiat, Olivetti, Birra Peroni, Breda, AEM-gruppo A2A, Necchi, Metropolitana Milanese; da enti di ricerca come l'Enea; da case di produzione pubblicitaria come Film Master e Rectafilm. Il cinema industriale ha rappresentato dagli anni Trenta agli anni Ottanta del Novecento un settore importante della politica aziendale e ha prodotto migliaia di documentari che oggi costituiscono un patrimonio prezioso per ricostruire la storia economica e sociale dell'Italia e più complessivamente la memoria del nostro tempo. La riscoperta degli archivi industriali consente inoltre di valorizzare ambiti produttivi del cinema italiano a lungo dimenticati, reintegrando nelle filmografie le opere realizzate per il cinema d'impresa da importanti cineasti, come Michelangelo Antonioni, Alessandro Blasetti, Paolo e Vittorio Taviani, Silvio Soldini, Nelo Risi, Valentino Orsini, Ermanno Olmi, e contribuendo a far conoscere il lavoro di documentaristi come Giovanni Cecchinato, Vittorio Nevano o Victor de Sanctis. Tra i film restaurati dall'Archivio ricordiamo: Le Officine della Fiat , 1911,di Luca Comerio, i cortometraggi diretti da Olmi per la Edison e, insieme con Eni, La via del petrolio, presentato alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia nel 2007 per il Leone d'oro alla carriera al regista Bernardo Bertolucci. Una selezione dei corti di Olmi e il film di Bertolucci sono stati pubblicati in DVD con la casa editrice Feltrinelli.
L'Archivio collabora con festival e rassegne in Italia e all'estero (dalla Biennale di Venezia a Piemonte Movie, dalla Filmoteca de Madrid al Nederland Filmmuseum); con università e centri di ricerca (Facoltà di economia Marco Biagi, Università del Salento) e con la Direzione generale per gli archivi del Ministero dei beni culturali, con cui ha firmato una convenzione che ha portato anche alla creazione di una web-TV dedicata (Cinemaimpresa.tv). L’Archivio ha inoltre iniziato a collaborare a progetti produttivi, realizzando nel 2011, con Route 1, il documentario Cinefiat.