Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

A. Cirla & Figlio srl

Soggetto Produttore
  • Forma autorizzata del nome

    A. Cirla & Figlio srl
     
  • Altre denominazioni

    Giovanni Battista e Fratelli Cirla

     
  • Tipologia

    Ente

     
  • Date

    Data Istituzione 1847

  • Luoghi

    Sede Milano

  • Qualifiche

    Tipo ente ente economico/impresa

  • Descrizione

    Attiva nel settore della lavorazione delle pietre fin dalla fine del XVII secolo, la famiglia Cirla, originaria della Val d'Intelvi, acquistò nel 1847 a Milano una "sostra" -un deposito coperto - situato in Ripa di Porta Ticinese 36. In questa struttura, dove i carichi di granito giungevano direttamente dal Lago Maggiore scendendo prima il Ticino e poi il Naviglio Grande, l'impresa operò ininterrottamente sino al trasferimento nella sede attuale di corso Cristoforo Colombo 10. Nel frattempo, l'azienda aveva consolidato la propria attività, rivolta soprattutto alle cordonature stradali, di massicciate e di ponti. Negli anni Settanta del XIX secolo, inoltre, la società aveva proceduto all'acquisto di alcune cave di granito situate a Baveno e sul Montorfano, nella zona tra Lago Maggiore e Val d'Ossola e all'avvio dello stabilimento di Gravellona Toce. Nel 1883 venne iniziata, prima in Italia, la lavorazione delle colonne con torni meccanici - fatti costruire ad Aberdeen in Scozia - che trovarono vastissimo impiego per opere monumentali e chiese, tra le quali le celebri 100 colonne di 7 metri realizzate per il quadriportico della basilica di S. [Descrizione completa consultabile in Lombardia Beni Culturali.]