Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

Dal nome di ciascuna città si accede alla cronologia del territorio, elaborata dall'Università Bocconi nell'ambito del Progetto Nazione, Territori, Imprese.

  • 1853

    Costituzione della società in accomandita Gio. Ansaldo & C.
  • 19 agosto 1860

    La Cassa di risparmio inaugura la propria sede nel palazzo Tarasconi in via dei Genovesi (ora via Farini). La creazione dell'istituto di credito porrà le premesse per la modernizzazione dell'agricoltura e l'avvio dell'industria agroalimentare
  • 1861-1865

    Viene costruita la stazione ferroviaria di Venezia Santa Lucia
  • 1862

    Nasce a Genova Sampierdarena lo stabilimento meccanico degli scozzesi John Wilsone Alexander Mclaren
  • 1862

    Viene fondata a Torino la Compagnia napoletana di illuminazione col gas, con sede legale a Napoli. L'anno dopo è inaugurato l'impianto per la produzione di gas in via S. Anna alle Paludi. La Compagnia ha la concessione per costruire e gestire per 60 anni la rete urbana di distribuzione del gas
  • 16 maggio 1863

    Vittorio Emanuele II inaugura il tratto ferroviario Ancona-Pescara; nell'anno successivo la città è collegata anche con Foggia
  • 1863

    Il diciannovenne Paolo Soprani ospita nella casa paterna, nelle campagne della valle del fiume Musone, un pellegrino austriaco in visita al santuario mariano di Loreto. Il pellegrino gli regala il proprio accordéon, che Soprani studia e perfeziona, aprendo poi un proprio laboratorio domestico che segna l'inizio dell'industria della fisarmonica in Italia. Nel 1872 Soprani trasferisce la produzione nei capienti locali di palazzo Gentili a Castelfidardo
  • 20 maggio 1863

    Costituzione del Banco sconto e sete, con la partecipazione di capitali e banche francesi. Torino capitale è il centro politico, amministrativo e finanziario più importante del Paese
  • 1864

    Insediamento a San Giovanni a Teduccio delle Officine e Cantieri Pattison
  • marzo 1865

    Con Regio decreto vengono abrogate le leggi borboniche che costringevano la città in uno spazio angusto e limitato a causa del divieto di edificazione fuori dalla mura e dalle fortificazioni bizantine, sveve e aragonesi. Con la loro demolizione inizia la costruzione della città nuova
  • 3 febbraio 1865

    Il Re Vittorio Emanuele II lascia Torino alla volta di Firenze. Il trasferimento della capitale ha un pesante impatto negativo sulla vita economica e finanziaria della città e della Regione
  • 21-22 ottobre 1866

    Il Veneto è annesso al Regno d'Italia a seguito della terza guerra d'indipendenza
  • 1867

    Viene fondato il Comizio agrario per migliorare tecnicamente le produzioni e innovare i metodi e i sistemi di coltura
  • 9 febbraio 1867

    Lo scrittore e giornalista Vittorio Bersezio fonda il quotidiano «Gazzetta piemontese»: sotto la testata «La Stampa» (1895), dapprima guidato dall'imprenditore e giornalista Alfredo Frassati (1900-1925) e poi di proprietà della famiglia Agnelli (dal 1926), il giornale commenterà le vicende cittadine fino a diventare il terzo quotidiano per diffusione a livello nazionale (2010)
  • 1870

    Ennio Braibanti crea l'omonimo pastificio all'interno del preesistente mulino di famiglia
  • 17 settembre 1871

    Inaugurazione del traforo del Frejus, lungo 12 km, che collega l'Italia (Bardonecchia) alla Francia (Modane)
  • 1872

    Nicolò Odero rileva i cantieri e officine Westermann a Genova Sestri
  • 28 gennaio 1872

    Viene costituita la società in accomandita semplice G. B. Pirelli e C. per la fabbricazione e vendita di articoli di gomma elastica, con un capitale sociale di 215.000 lire. Lo stabilimento di via Ponte Seveso 19 entrerà in funzione nel giugno 1873
  • 11 gennaio 1872

    Fondazione della Società veneta per imprese e costruzioni pubbliche, costituita a Padova su iniziativa dell'ing. Vincenzo Stefano Breda; la società assolverà un ruolo centrale nella modernizzazione dell'area veneziana nei decenni seguenti
  • febbraio 1874

    Per iniziativa dell'agronomo Carlo Rognoni, sorge a Felino la Società anonima di coltivatori per la preparazione delle conserve di pomodoro