Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

Servizio Archivistico Nazionale

Archivi d'impresa

1980 - 1992: L'illusorio boom

Il mercato protagonista
All’inizio degli anni Ottanta pare aprirsi una nuova stagione per il Paese. Superata la fase della più accesa conflittualità sociale, gli italiani, in un quadro internazionale che vede protagonista il liberismo di Ronald Reagan e Margaret Thatcher, sembrano scoprire i valori del mercato. Nell’aprile del 1983 vengono istituiti per legge i fondi comuni di investimento mobiliari e l’anno dopo raccolgono 5.000 miliardi, ma sfiorano i 76.000 nel 1986, riversandone quasi il 30% a piazza Affari: la Borsa di Milano, con una capitalizzazione lorda superiore ai 192.000 miliardi – era a poco meno di 25.000 nel 1980 – scavalca Parigi e si colloca al 6° posto nel mondo. In due anni, i titoli quotati passano dal 5 al 25% del Pil. Le opportunità di questa eccezionale congiuntura sono colte soprattutto dai grandi gruppi (e, in particolare, da quelli privati). All’inizio del 1987, nove di essi incidono quasi per continua